[Ninux-Lombardia] [Ninux-Wireless] Last attempt: Nuovi nodi in zona Ortica Milano

Leonardo Maccari mail a leonardo.ma
Lun 8 Maggio 2017 13:01:04 UTC


On Sun, 2017-05-07 at 19:25 +0200, Nk wrote:
> Ciao ragazzi
> 
> Vorrei fare un ultimo tentativo per sapere se davvero le strade di Ninux e della rete che stiamo costruendo all’interno del nostro progetto non potranno incontrarsi fin da subito qui sul territorio
> di Milano. Non avendo ricevuto risposta mesi fa al mio ultimo post in questo thread, ma avendo avuto contatti con alcuni di voi individualmente su altri topic che mi hanno suggerito di scrivere qui,
> ho pensato di provarci ancora una volta.

Ciao Nicolas,

da quello che dici non vedo motivi percui il vostro progetto non possa
essere parte di ninux. Gli unici vincoli per essere parte di ninux 
stanno scritti nel picopeering agreement:

1- Libero Transito
2- Comunicazione Aperta
3- No servizio garantito

finche' la vostra rete lascia che chiunque possa entrare nella rete
senza imporre vincoli (ad esempio economici), e rispetta il principio
di neutralita' della rete, nessuno puo' farti problemi a chiamarti ninux.

se poi il vostro progetto ninux Ortica ha come scopo effettivo portare 
internet, buon per voi. Probabilmente dovrete lavorare sul punto 3, che
normalmente e' richiesto quando si diventa ISP. Ma quel punto serve a 
tutelare chi, come volontario che mette a disposizione il suo tetto 
non vuole essere trattato come un ISP con chiamate la domenica mattina,
non significa che qualcuno non si possa mettere a disposizione per ricevere
tali chiamate.

L'unica cosa su cui stare attenti, e' che in una rete comunitaria, l'accesso 
ad Internet e' come un servizio. Quindi tutti possono entrare nella rete,
e te puoi offrire a chi vuole di accedere ad Internet (anche pagando, se 
necessario). 

Sono molto curioso di come volete organizzarvi, quanti siete, come volete
rendere sostenibile il vostro progetto ecc..

Tieni presente che ninux in questo periodo non e' molto attiva. Alcune persone
si sono allontanate, altre lavorano ad altri progetti simili. Quindi non prendere
le mancate risposte come un no, ma come uno spazio da riempire. 

ciao e buon lavoro,
leonardo.


  

> 
> Vi ricordo il nostro background: siamo un hacker space non profit che aprirą presto qui in zona e fra le varie cose stiamo finalmente arrivando alla conclusione del lungo percorso iniziato a
> Dicembre 2015 per coprire i 300 appartamenti qui in zona Ortica a Milano dove abito anch'io, ora con un accordo con i proprietari delle mura degli edifici per effettuare 12 installazioni permanenti
> sui tetti e sulle facciate entro l'estate. Abbiamo anche agganciato due locali sulla via esterna per dare visibilità al progetto e nel nostro piccolo iniziare a creare interesse nell’idea di una
> rete mesh ubiqua attraverso la cittą [si spera ;]
> 
> Abbiamo lavorato per oltre un anno con i ragazzi di MetaMesh in USA e abbiamo fatto insieme dei miglioramenti alla nostra configurazione comune [ad esempio abbiamo trovato il modo di far funzionare
> l’AP roaming 100% distribuito su reti pure-olsr-on-openwrt con un setup dual router per ogni nodo], ma ora siamo definitivamente approdati su LibreMesh, dove stiamo facendo dei test con ieee802.11s
> e siamo accaniti alla ricerca di hardware dual band 3x3MIMO su 2.4z e AC su 5GHz per vedere di portare al limite massimo possibile la banda attraverso la rete.
> 
> Inoltre stiamo partecipando ad un bando da 7500€ per coprire un grande parco ai confini della città ed invieremo a breve l’istanza di partecipazione al comune insieme ad un altro progetto orientato
> sul sociale qui in zona che si occupa però di tutt’altro [per ora ;]
> 
> Questa è la nostra piccola storia. Come detto l’altra volta, i nostri obiettivi sono internet-first, nel senso che vogliamo portare si una rete mesh state-of-the-art ovunque andiamo, ma vogliamo
> anche rendere sempre vicini ad ogni client ed altamente efficienti gli exit node su internet, per portarlo ovunque in modo libero e aperto, e far passare l’idea che spingersi verso il futuro delle
> reti non vuol dire rinunciare a tutto quello che ancora è al di fuori della topologia mesh e fuori nel resto di “internet” nel senso tradizionale del termine.
> 
> Tuttavia qualcuno di voi aveva parlato della possibilitą di lavorare insieme nonostante il non totale allineamento di obiettivi. Fondamentalmente sto facendo tutta la ricerca da solo, e non sono
> affatto esperto di cablaggi, antenne in senso stretto, e lavori sul campo. Sarei davvero felice e, francamente, onorato di lavorare con voi ai nostri progetti, e se possibile di agganciare parte o
> tutti i nostri nodi alla vostra rete, a seconda di come voi credereste fosse meglio procedere a quel punto, invece di lavorare con estranei che non hanno tutto il vostro background sulle reti mesh e
> dintorni e non condividono la visione che accomuna i nostri progetti.
> 
> Non vi scrivo nomi e indirizzi dei progetti per evitare di spammare oltremodo la ml ;] anche perché davvero l’importante sarebbe appunto lavorare insieme, indipendentemente da tutto il resto.
> 
> Se qualcuno di voi fosse aperto e disponibile a cominciare, noi siamo qui e siamo pronti da oggi stesso.
> 
> In caso contrario non vi rompo pił le scatole promesso ;]
> 
> Grazie ancora a tutti per i vostri preziosi suggerimenti e complimenti davvero su tutto il vostro lavoro.
> 
> 
> Nicolas
> 
> 
> _______________________________________________
> Wireless mailing list
> Wireless a ml.ninux.org
> http://ml.ninux.org/mailman/listinfo/wireless


Maggiori informazioni sulla lista Lombardia